Allianz-GI_dritto

Investimenti sostenibili: strategie per un obiettivo comune

Atteniamoci all’evidenza: l’uomo ha un impatto sul clima e sul pianeta che oltrepassa la capacità stessa del pianeta di rigenerarsi, e ogni anno consumiamo più risorse di quante la natura possa ricreare. Questo è un approccio insostenibile, e non abbiamo molto tempo per porvi rimedio.

Ecco perché il grande interesse verso la sostenibilità, diventata prioritaria anche in ambito finanziario. Gli investitori, infatti, possono esercitare una grande influenza su questo tema, rivolgendo i flussi degli investimenti preferenzialmente verso quelle realtà che integrano i criteri di sostenibilità nelle decisioni economiche e operative. 

Gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite

Condivisi a livello globale, sono i 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals, SDG) elaborati dalle Nazioni Unite nel 2015, che incorporano anche i punti chiave dell’Accordo di Parigi contro il cambiamento climatico.

Sulla base di questi obiettivi l’Unione Europea ha definito e adottato nel 2020 il Green Deal, che comprende diversi obiettivi relativi al clima e all’energia.

I differenti approcci per investire in modo sostenibile

In tutto il mondo si moltiplicano le norme che disciplinano gli investimenti sostenibili, al fine di assicurare la resilienza a lungo termine dell’economia globale, ridurre i rischi sistemici e proteggere il pianeta.

 

Le normative per una finanza sostenibile

Il 10 marzo 2021 è entrato in vigore il regolamento sull’informativa di sostenibilità dei servizi finanziari (Sustainable Finance Disclosure Regulation, SFDR). Classifica i prodotti finanziari in tre categorie:

 

Articolo 6

Prodotti non sostenibili

  • Prodotti che non promuovono alcuna caratteristica ambientale o sociale
  • Prodotti che non hanno come obiettivo l’investimento sostenibile


Articolo 8

Caratteristiche E e S

  • Prodotti che promuovono, tra le altre, anche caratteristiche ambientali o sociali
  • Possono avere come obiettivo l’investimento sostenibile che deve rispettare il requisito di non arrecare un danno significativo


Articolo 9

Investimenti sostenibili

  • Prodotti che hanno come obiettivo l’investimento sostenibile, in modo misurabile
  • Gli investimenti non arrecano un danno significativo per nessuno degli obiettivi di investimento sostenibile

Le normative trasformano le caratteristiche degli investimenti, non soltanto rivolgendosi alle realtà che possono dimostrare di essere veramente “sostenibili” ma anche escludendo quelle che non lo sono, o che non rispettano i vincoli dettati dalla sostenibilità. Gli articoli 6, 8 o 9 rappresentano il grado di rilevanza della sostenibilità dell’investimento.

I fattori ESG

L’applicazione della sostenibilità dipende dai differenti approcci degli investitori, dalla loro sensibilità e cultura verso il tema. L’obiettivo principale è l’integrazione dei fattori ambientali, sociali e di governance (ESG: Environmental, Social and Governance) lungo l’intera catena del valore degli investimenti, per ottimizzare la gestione del rischio e generare rendimenti sostenibili nel lungo periodo.

In questo video si racconta come sono cambiati gli investimenti per poter rispettare i criteri SRI (Investimenti Sostenibili e Responsabili), nelle parole di Marcus Bayer, Senior Product Specialist Multi Asset Europe Allianz Global Investors.

Si va dall’approccio cosiddetto Integrated ESG (Articolo 6), che integra considerazioni sui rischi ESG rilevanti nel processo di investimento, senza però limitare l’universo di riferimento sul quale investire, alle strategie Sustainable vere e proprie (Articolo 8).

Rientrano in quest’ambito le strategie SRI Best-in class, che investono tenendo conto di valutazioni a livello finanziario ma anche di sostenibilità (analisi ESG), in modo da costruire dei portafogli che riflettano i valori degli investitori oltre alle loro esigenze finanziarie.

Ma c’è di più. Standard molto elevati a livello di sostenibilità possono essere raggiunti dall’approccio Climate engagement with outcome (CEWO), per favorire il percorso di transizione climatica verso un’economia low carbon delle società oggetto di investimento. Questo prevede sia l’applicazione di filtri di esclusione, sia l’attività di engagement con i primi 10 emittenti di carbonio in termini assoluti presenti in portafoglio. Il percorso porta anche a disinvestire in caso di non adeguamento a questi principi.

Il grado di attenzione alla sostenibilità aumenta poi con le strategie SDG aligned, che selezionano investimenti allineati a uno o più Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite (Sustainable Development Goals), per arrivare agli investimenti Impact (Articolo 9) che hanno come scopo la generazione di un impatto a livello ambientale o sociale misurabile rispetto a specifici indicatori di performance (KPI).

Le sfide di Allianz Global Investors

Allianz Global Investor è impegnata nella sostenibilità da 20 anni, ed è tra le prime società ad aver sottoscritto i Principi per l’Investimento Sostenibile delle Nazioni Unite (UN PRI) nel 2007.

Oggi, in linea con gli sforzi a livello globale per limitare il riscaldamento della temperatura terrestre a 1,5°C, Allianz GIobal Investors si è impegnata a sostegno dell’obiettivo di azzerare le emissioni nette di gas serra al più tardi entro il 2050, aderendo al progetto Net Zero Asset Managers. Gli asset manager lavoreranno con i clienti per focalizzare gli investimenti a obiettivi di decarbonizzazione e riduzione a zero delle emissioni.

Ora siamo lieti di aderire all’iniziativa Net Zero Asset Managers, un’altra pietra miliare nel nostro cammino verso la sostenibilità che si aggiunge all’impegno preso da Allianz Group nel 2019.»

Dr. Tobias Pross
CEO di Allianz Global Investors

Disclaimer

Documento ad uso esclusivo e riservato di distributori di fondi e investitori professionali
L’investimento implica dei rischi. Il valore di un investimento e il reddito che ne deriva possono aumentare così come diminuire e, al momento del rimborso, l’investitore potrebbe non ricevere l’importo originariamente investito. Le informazioni e le opinioni espresse nel presente documento, soggette a variare senza preavviso nel tempo, sono quelle della società che lo ha redatto o delle società collegate, al momento della redazione del documento medesimo. I dati contenuti nel presente documento derivano da fonti che si presumono corrette e attendibili al momento della pubblicazione del documento medesimo. Si applicano con prevalenza le condizioni di un’eventuale offerta o contratto che sia stato o che sarà stipulato o sottoscritto. Il presente documento è una comunicazione di marketing emessa da Allianz Global Investors GmbH, www.allianzgi.it, una società di gestione a responsabilità limitata di diritto tedesco, con sede legale in Bockenheimer Landstrasse 42-44, 60323 Francoforte sul Meno, iscritta al Registro Commerciale presso la Corte di Francoforte sul Meno col numero HRB 9340, autorizzata dalla BaFin (www.bafin.de). Allianz Global Investors GmbH ha stabilito una succursale in Italia, Allianz Global Investors GmbH, Succursale in Italia, via Durini 1 – 20122 Milano, soggetta alla vigilanza delle competenti Autorità italiane e tedesche in conformità alla normativa comunitaria. È vietata la duplicazione, pubblicazione o trasmissione dei contenuti del presente documento in qualsiasi forma; salvo consenso esplicito da parte di Allianz Global Investors GmbH. 
AdMaster 1620908

Condividi sui social:

Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Ultimi articoli