Fidelity-International_dritto

Orizzonti temporali di lungo periodo aiutano a gestire la volatilità di breve

Nell’attuale contesto di mercato il tempo diventa un fattore chiave per gestire l’emotività degli investitori, sempre più spesso alle prese con cicli di breve termine che possono rivelarsi volatili e che possono portare a importanti sell off, che porta tuttavia con sé il rischio di non beneficiare dei rimbalzi che seguono alle fasi successive i cali di mercato. In Fidelity International abbiamo individuato alcuni trend di lungo periodo che possono offrire interessanti opportunità di investimento e che offrono un elevato grado di diversificazione e decorrelazione dai movimenti di mercato di breve termine.

 

Da sempre il mondo viene plasmato da cambiamenti strutturali, tendenze che trasformando il mondo, il modo di vivere degli esseri umani e sono stati, sono e saranno i principali motori della crescita economica. La comprensione di come queste tendenze a lungo termine si manifestano nei mercati azionari globali fornisce la base per una strategia di investimento che guarda al di là delle singole aziende e dei fattori economici ciclici a breve termine. In questo contesto, diventa pertanto fondamentale, attraverso un’attenta analisi di ricerca trasversale su più settori, individuare quali saranno le aziende vincitrici e quelle vinte.

 

In Fidelity pensiamo che alcuni tra i principali trend che muovono i mercati si stanno verificando negli ambiti della demografia, della tecnologia e dell’ambiente, tre settori interconnessi in modo imprescindibile l’uno dall’altro. Ed è semplice comprenderne le motivazioni.

 

Parlando di demografia, uno dei fattori più evidenti è la crescita esponenziale della popolazione nei mercati emergenti, che porta con sé una potenziale crescita dei consumatori senza precedenti. Ma tra le tendenze demografiche da monitorare ve ne sono altre altrettanto importanti. Se da una parte i paesi emergenti stanno vivendo una fase di prosperità e di crescita, i paesi sviluppati si trovano, invece, a dover gestire un crescente invecchiamento della popolazione. Tutte queste tendenze sono elementi chiave nella definizione delle strategie da parte delle imprese, per le quali si aprono nuove prospettive di business in settori quali l’healthcare, il food, il turismo e, non da ultimi, nell’ambito dell’innovazione tecnologica e dell’economia circolare che permetta un minore impatto dei cambiamenti strutturali sull’ambiente. Una popolazione mondiale in trasformazione, infatti, ha anche l’esigenza di accedere a una quantità maggiore di risorse, ed è pertanto necessario che le aziende sviluppino non solo soluzioni intelligenti e sostenibili per un utilizzo più efficiente delle stesse ma anche modalità di gestione efficiente dei rifiuti derivante da una crescita esponenziale dei consumi. A tutto questo fa da corollario l’innovazione tecnologica, l’altro grande motore della crescita economica che accompagna ormai l’uomo da secoli e dalla quale nessun prodotto o servizio può ormai prescindere.

 

Alla luce delle considerazioni fin qui fatte, nell’ambito di un processo di individuazione delle aziende le cui prospettive sono sostenute da motori strutturali di crescita, Fidelity International si trova in una posizione eccellente grazie all’ampia piattaforma di ricerca proprietaria globale di cui dispone che offre agli oltre 400 analisti e portfolio manager, dislocati in tutto il mondo, l’opportunità di comprendere a fondo i principali temi e di individuare le aziende più promettenti, andando così a creare soluzioni di investimento che offrono opportunità di rendimento interessanti e decorrelati dalla volatilità e dai movimenti imprevedibili dei mercati nel breve periodo”.

 

A cura di Saurabh Sharma, Investment Director Equity di Fidelity International

Condividi sui social:

Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Ultimi articoli